Da oggi in libreria il rapporto sulla Generazione Z,  curato da Elena Marta, Paola Bignardi e Sara Alfieri, che giunge alla sua quarta edizione.

Nonostante la pandemia, l’indagine annuale sugli adolescenti si è svolta in 64 scuole italiane e ha coinvolto 8422 studenti. Focus del 2019-2020 il  tema della “partecipazione”: il termine può evocare una sorta di atti­vismo, a volte viene declinato con il significato di “protesta”.

In generale, possiamo definire “partecipazione” “il prendere parte ad attività organizzate”: giocare a basket nella squa­dra della scuola, frequentare il gruppo scout, contribuire alla pulizia di un parco. Nello speci­fico, la psicologia di comunità studia la parteci­pazione in termini di civic engagement, ovvero atteggiamenti, conoscenze, abilità e comportamenti che intendono migliorare la società e che traggono origine dal desiderio – o dalla motiva­zione – di costruire e incrementare il bene co­mune.

Qui si è voluto valorizzare tutte le forme di partecipazione – a scuola e fuori, in associazioni di volontariato e di altro tipo, in politica –  restituendone al let­tore un quadro articolato e, per certi aspetti, anche inatteso.

Qui la copertina del libro