Di particolare interesse per un servizio civile che promuove il protagonismo dei giovani, quelli che dicono della caduta, fra il 2020 e il 2022 di tre indicatori delicati: l’idea positiva di sè passa dal 53,3% al 45,9%, la motivazione e l’entusiasmo nelle proprie azioni dal 67,5% al 57,4%, perseguire un obiettivo precipita dal 67% al 60%.

É quanto emerso in occasione dell’Assemblea di ASC Aps, tenutasi il 20 luglio scorso. Alessandro Rosinaprofessore ordinario di Demografia e Statistica sociale nella Facoltà di Economia dell’Università Cattolica di Milano, è stato il protagonista di questo approfondimento approfondimento scientifico discusso durante l’Assemblea.

Grazie alle ricerche del docente, coordinatore scientifico del “Rapporto Giovani” dell’Istituto G. Toniolo, la principale indagine italiana sulle nuove generazioni, sono stati illustrati i dati raccolti. 
Questi dati – prosegue la nota di Asc – ci dicono che siamo pienamente dentro il rischio di una generazione chiusa in se stessa, stizzita verso le istituzioni, disincantata verso l’impegno civico e l’intraprendenza economica e sociale.

Leggi l’articolo completo a questo link.