Edito da Il Mulino, il nuovo volume “La condizione giovanile in Italia. Rapporto Giovani 2020” è acquistabile in tutte le librerie.

Qui l’indice dell’edizione 2020:

Introduzione Diventare adulti nell’Italia post Covid-19, di Alessandro Rosina

Parte prima: SEGNALI DI NUOVO PROTAGONISMO NEL LAVORO, NEI CONSUMI E NELLA POLITICA

I. CONSUMO DUNQUE SONO (ISTRUITO?). ESPERIENZE DI CONSUMO CULTURALE E LIVELLI DI ISTRUZIONE, di Fabio Introini, Diego Mesa e Pierpaolo Triani

II. NUOVE TECNOLOGIE, NUOVE COMPETENZE, NUOVI MODI DI LAVORA, di Cecilia Manzo e Ivana Pais

III. LA POLITICA PER IL BENE COMUNE SECONDO I GIOVANI ITALIANI ED EUROPEI, di Andrea Bonanomi e Alessandro Rosina

Parte seconda: DENTRO E OLTRE I CONFINI TERRITORIALI, SOCIALI E TRA GENERAZIONI

IV. GIOVANI: UNA CONDIZIONE PLURALE. UNA LETTURA TERRITORIALE DEI DATI, di Francesco Del Pizzo, Stefania Leone e Emiliano Sironi

V. L’ITALIA DELLE PARTENZE AL DI LÁ DELLE ORIGINI: I MILLENIALS, EXPAT NATIVI-COSMOPOLITI, di Delfina Licata e Cristina Pasqualini

VI. NASCERE E CRESCERE DISEGUALI, di Rita Bichi e Mauro Migliavacca

VII. “GENERAZIONE Z”. INVESTIRE SUL PRESENTE PER MIGLIORARE IL FUTURO, di Sara Alfieri, Elena Marta e Paola Bignardi   

Nota metodologica a cura di Ipsos

 

Scopri di più sulle precedenti edizioni:

Rapporto Giovani 2019

Rapporto Giovani 2018

Rapporto Giovani 2017

Rapporto Giovani 2016

Perché il Rapporto Giovani? L’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori, ente fondatore dell’Università Cattolica, a partire dal 2012, ogni anno realizza il Rapporto Giovani, la più estesa ricerca disponibile nel nostro Paese sull’universo giovanile, fornendo dati comparabili a livello internazionale. Perché? I giovani si trovano spesso al centro del dibattito pubblico. Si avverte la necessità strumenti che siano in grado di far luce sui bisogni delle nuove generazioni e sulla loro complessa realtà. Il Rapporto è nato dalla collaborazione con il Laboratorio di Statistica dell’Università Cattolica e grazie al sostegno di Fondazione Cariplo e Intesa Sanpaolo. Inoltre, l’Istituto Toniolo si avvale della collaborazione di IPSOS S.r.l. in qualità di partner esecutivo. I risultati dell’indagine sono stati raccolti in tre pubblicazioni (2013, 2014 e 2016) edite da Il Mulino (Bologna).
Oggi, grazie alle competenze e all’esperienza accumulata in questi anni, l’Istituto Toniolo intende ampliare l’orizzonte dell’iniziativa, dando vita a un vero e proprio Osservatorio. Quest’ultimo è un punto di riferimento in Italia sulla condizione dei giovani, fornendo dati, analisi e notizie che possano esplorare a fondo una componente essenziale della nostra società. Si tratta dei cosiddetti Millennials – i nati fra il 1980 e il 2000 –, ossia studenti, laureati e lavoratori da cui dipende in gran parte il futuro della nazione. Nel complesso, il progetto punta a concentrare l’attenzione pubblica sull’universo giovanile e le tematiche a esso legate, contribuendo così a meglio orientare politiche, servizi e progettualità.